BlueAp diventa una buona pratica internazionale secondo l’OECD

07-03-2016

Aree Tematiche:
Partner
BlueAp diventa una buona pratica internazionale secondo l’OECD

La gestione dell’acqua a Bologna diventa una buona pratica grazie a BlueAp e al risultante Piano Locale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici. A parlarne è il rapporto “Water Governance in Cities” dell’Organisation for Economic Co-operation and Development (OECD).

Ennesimo riconoscimento per i sultati del progetto Life+ BlueAp, il cui obiettivo finale era la redazione di un piano locale di adattamento cucito su misura in base alle esigenze e alle criticità del territorio metropolitano di Bologna.

Il report dell’OECD, pubblicato l’11 febbraio 2016, parte del presupposto che le tendenze demografiche e climatiche espongano sempre di più le città al rischio di avere meno risorse, e quelle poche risultano sempre più spesso inquinate. A rimetterci, anche l’acqua.

Di fronte alle attuali sfide si richiedono dunque solide politiche pubbliche e strutture di governance che coordinino su più scale le autorità e i settori politici. Basandosi su un sondaggio di 48 città, il rapporto offre un’analisi delle tendenze nella divisione dei ruoli di governance delle acque nel territorio urbano

> Leggi online il report “Water Governance in Cities” (focus su Bologna a pag.100).

> Consulta il profilo di gestione dell’acqua di Bologna.