Climathon a Bologna: iscrizioni aperte fino al 30 settembre

15-09-2016

Aree Tematiche:
Partner
Climathon a Bologna: iscrizioni aperte fino al 30 settembre

Bologna partecipa al Climathon, la più grande maratona mondiale per il clima, che si terrà simultaneamente nelle principali città del mondo i giorni 27 e 28 ottobre 2016. C’è tempo fino al 30 settembre per iscriversi e partecipare.

Dall’unione dei termini Clima e Hackathon nasce il Climathon, iniziativa promossa a livello mondiale dalla Climate-Kic, che si propone di riunire esperti in diversi settori per 24 ore allo scopo di sviluppare proposte innovative che aiutino a combattere gli impatti del cambiamento climatico nei contesti urbani.
Sono 121 le città di 32 paesi del mondo che prenderanno parte all’edizione 2016 del Climathon, di cui 4 sono italiane. Insieme a Bologna, anche Latina, Torino e Venezia.

L’edizione bolognese è organizzata da Urban Center Bologna in collaborazione con il Comune di Bologna e si svolgerà negli spazi al secondo piano di Salaborsa in piazza Nettuno.

La sfida proposta ai partecipanti del Climathon bolognese è “Extreme events. Using the information system technologies to create informed communities of citizens”.
La città di Bologna ha risentito negli ultimi anni, in modi diversi, degli impatti dei cambiamenti climatici. La sua collocazione in un territorio vulnerabile la rende infatti esposta ad alcune criticità, i cui effetti sono sempre più preoccupanti ed evidenti. Basti pensare a fenomeni come la siccità e la carenza idrica, le ondate di calore, gli eventi meteorologici estremi e il rischio idrogeologico.
Al fine di prevenire e combattere gli impatti dei cambiamenti climatici sul territorio, è importante creare una comunità di cittadini informati sul profilo climatico locale e sulle caratteristiche del territorio e i rischi ad esso collegati, che siano in grado di approcciarsi al clima che cambia e a eventuali eventi estremi.

Ai partecipanti al Climathon è dunque richiesto di individuare una metodologia innovativa, che tenga possibilmente conto della lunga tradizione bolognese nell’ambito della partecipazione e della cittadinanza attiva, che sia in grado di informare i cittadini, prepararli a eventuali eventi estremi e, qualora fosse necessario, a intervenire e agire per fronteggiarli.
In questo contesto la tecnologia può giocare la sua parte e, se indirizzata correttamente, può diventare uno degli strumenti utili a cambiare l’attuale corso degli eventi.
Se è vero, infatti, che la maggior parte delle persone, sia giovani che adulte, possiede uno smartphone, un computer portatile o un tablet, e che sempre più persone utilizzano questi dispositivi per accedere a notizie e informazioni, perché non giovarsi di questa tendenza per diffondere dati e servizi utili in relazione ai cambiamenti climatici e creare così comunità più informate?
Partendo dal presupposto che la chiave di volta per la mitigazione e l’adattamento degli effetti dei cambiamenti climatici sia rappresentata da comunità di cittadini più consapevoli e capaci di adottare dei comportamenti virtuosi, la tecnologia potrebbe svolgere un ruolo attivo proprio come strumento nelle mani di cittadini informati.

La sfida lanciata per il 27-28 ottobre è quindi quella di ideare e sviluppare modalità e strumenti innovativi di gestione e creazione di conoscenza che mettano in relazione le politiche e i piani già adottati in città con tecnologie e piattaforme già esistenti, per sviluppare e faciliare la creazione di comunità locali di cittadini informati sul profilo del cambiamento climatico del proprio territorio e per dotarle di strumenti di prima risposta/informazione in caso di catastrofi o eventi estremi.

Come partecipare
Sono invitati a partecipare al Climathon tutti gli interessati al tema proposto: cittadini, studenti di varia formazione, professionisti, sviluppatori, esperti e appassionati nel campo IT, marketing, design, comunicazione, ecc.
L’evento di svolgerà dalle ore 12.00 di giovedì 27 ottobre alle ore 12:00 di venerdì 28 ottobre 2016.
I partecipanti possono arrivare già con una loro idea e svilupparla durante l’evento oppure ideare e sviluppare un progetto durante l’evento stesso.
Nel corso delle 24 ore si alterneranno momenti frontali di presentazione da parte di esperti locali e nazionali, workshop di approfondimento, lavori in team, sviluppo, una presentazione finale dei progetti.
Al termine delle 24 ore, una giuria composta da esperti e dai più importanti rappresentanti degli stakeholders locali, selezionerà le idee migliori.
Nelle prossime settimane sarà reso noto il programma dettagliato dell’evento.

È possibile iscriversi online compilando entro il 30 settembre 2016 il form disponibile al seguente link:
climathon.climate-kic.org/join/steps/1

Il Climathon è un’iniziativa mondiale promossa dalla Climate-KIC, il più grande partenariato pubblico privato europeo per l’innovazione a basse emissioni di carbonio e le sfide del cambiamento climatico di cui Urban Center Bologna è affiliated partner.

Per maggiori informazioni:
climathon.climate-kic.org
climathon.climate-kic.org/bologna

climathon@climate-kic.org
info@urbancenterbologna.it

#Climathon