Il PAES per una città più “smart”

17-04-2013

Aree Tematiche:
Il PAES per una città più “smart”

Il PAES si configura come uno dei pilastri portanti di “Bologna Smart City”, il progetto che intende migliorare in modo diffuso la qualità della vita grazie anche all’impiego diffuso e innovativo delle tecnologie. 

Una smart city è infatti prima di tutto una città eco-sostenibile e intelligente: una città che riesce a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica e a garantire i diritti fondamentali della socialità, dell’istruzione, dello sviluppo e della salute.

Promossa dal Comune di Bologna (con Aster e Università di Bologna) a luglio 2012, la piattaforma progettuale “Bologna Smart City”, sulla base delle più avanzate esperienze europee, ha l’obiettivo di valorizzare le conoscenze e l’innovazione tecnologica e di dare una “svolta verde” all’economia e agli stili di vita attraverso la produzione di energia da fonti rinnovabili e la diffusione di una mobilità sostenibile.

Bologna viene quindi pensata come un sistema in grado di ottimizzare le risorse sia qualificando i servizi già esistenti, che creandone di nuovi per una città aperta alla partecipazione e al contributo creativo e operativo dei cittadini. 

La riduzione delle emissioni di Co2 prevista dal Paes, perseguita attraverso azioni che ricadono in diversi ambiti – dagli edifici pubblici e privati alla mobilità, dal verde urbano al settore terziario e produttivo – costituisce quindi una delle principali linee programmatiche che l’Amministrazione, in collaborazione con i principali attori pubblici e privati del territorio, dovrà portare avanti nell’ottica di una città smart ed eco-sostenibile.

> Per saperne di più su Bologna Smart City