Inaugurata la Sala Urbana del Comune di Bologna

17-11-2014

Aree Tematiche:
Inaugurata la Sala Urbana del Comune di Bologna

Si è svolta stamattina, alla presenza del Sindaco di Bologna Virginio Merola, l’inaugurazione della Sala Urbana, il cui intervento di restauro rientra negli obiettivi e nelle azioni indicate dal PAES.

La Sala Urbana, altresì detta Sala degli Stemmi, fa parte del museo delle Collezioni Comunali d’Arte, sito in Palazzo d’Accursio. Il restuaro prende avvio a seguito di un’analisi effettuata sullo stato di degrado dei serramenti lignei e del soffitto decorato, dovuti alle copiose infiltrazioni d’acqua piovana verificatesi come conseguenza del dissesto del manto di copertura. Data la sua particolare conformazione e la condizione degli ambienti, si è reso necessario un intervento di manutenzione straordinaria soprattutto nelle strutture che proteggono gli ambienti dalla varietà degli eventi atmosferici. Di conseguenza, è stato approvato un progetto esecutivo di lavori per il ripristino del tetto che ha compreso la sostituzione di travi degradate, il rifacimento del manto di copertura, la sostituzione di infissi in legno e il restauro delle collezioni interne.

L’intervento si è avvalso dei risultati di un’indagine sul microclima che da qualche anno si conduce nell’ambito del progetto Musa (Musei e Ambiente), nato dalla collaborazione tra l’IBACN ed il CNR ISAC (Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima), che ha ad oggettom tra gli altri, gli ambienti delle Collezioni Comunali d’Arte. L’indagine ha permesso di valutare le condizioni conservative di ambienti con decorazioni murali, arredi lignei, sculture, dipinti su tela e tavola, manufatti tessili e materiali cartacei. Inoltre, i dati a disposizione hanno consentito di vagliare la soluzione di impermeabilizzazione più idonea al fine di garantire le migliori condizioni di temperatura e umidità, e di preservare la considerevole varietà tipologica di beni di pregio e valore artistico.
L’opera di restauro rientra negli obiettivi del PAES e, tra gli interventi effettuati, meritano una particolare menzione i progetti di riqualificazione energetica, l’innovativo sistema di domotica di cui è stata dotata la Sala, e il monitoraggio microclimatico.

La scelta di un monitoraggio finalizzato ad un’analisi costante dei parametri di temperatura e umidità relativa ha tenuto in considerazione le caratteristiche di alcune sale, la cui esposizione risente delle variabili climatiche ed ambientali. I dati emersi, congiuntamente allo studio condotto nell’ambito del progetto europeo 3enCULT, volto al miglioramento delle performance energetiche e al monitoraggio del patrimonio culturale europeo, di cui Palazzo d’Accursio costituisce uno dei casi studio, ha permesso di selezionare le soluzioni più idonee per migliorare le condizioni di benessere indoor della sala mediante una riqualificazione energetica che rispetti i principi di conservazione imposte dal manufatto.

Dopo un anno di lavori, la Sala Urbana vanta ora un nuovo sistema di illuminazione posto in stretta correlazione con un sofisticato impianto di domotica per la corretta e puntuale rilevazione e gestione delle condizioni di temperatura e umidità della Sala. Il sistema, che ha ricevuto una menzione d’onore europea per il suo inserimento in un intervento di restauro piuttosto che di nuova costruzione, com’è solito invece farsi, ha l’obiettivo di assicurare un buon comfort visivo ed una ottimale conservazione delle decorazioni pittoriche attraverso la movimentazione motorizzata dei serramenti e delle tende, e la regolazione dell’intensità luminosa.

L’illuminazione, dall’effetto naturale, è garantita dal sistema “wallwascher” a LED e da elementi posti sulla cornice perimetrale in arenaria anch’essi caratterizzati da una temperatura di colore di 3000 K (la cosiddetta “luce calda”).
Si è inoltre proceduto allo studio di una tipologia di serramenti ad alta efficienza e, grazie al finanziamento del progetto europeo GovernEE si è provveduto alla fornitura dei nuovi infissi performanti.

> Per ulteriori informazioni, visita il sito del Comune di Bologna.

SalaUrbana1_5637SalaUrbana2SalaUrbana3_5647SalaUrbana4_5642Conferenza_5631