Incentivi per la rimozione dell’amianto: pubblicato il nuovo bando della Regione ER

10-08-2015

Aree Tematiche:
Incentivi per la rimozione dell’amianto: pubblicato il nuovo bando della Regione ER

La Regione mette a disposizione delle imprese emiliano-romagnole nove milioni di euro per sostenere la qualificazione ambientale del sistema produttivo regionale promuovendo attraverso incentivi per la riqualificazione ambientale, la rimozione e lo smaltimento del cemento-amianto dai luoghi di lavoro.

Il bando è rivolto a:

a)  micro, piccole e medie imprese in possesso dei requisiti previsti dal Decreto del Ministero delle Attività produttive del 18 aprile 2005 “Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese”.

b) grandi imprese.

Sarà possibile presentare una sola domanda per ciascun soggetto. Saranno finanziabili gli interventi di rimozione e smaltimento dei manufatti contenenti amianto in matrice cementizia e/o resinosa presenti in immobili in cui si svolgono attività produttive, terziarie e commerciali, sedi di lavoro per i soggetti addetti a tali attività.
Sono esclusi gli interventi finalizzati all’adeguamento degli immobili alle norme esistenti.

I progetti presentati dovranno avere un costo complessivo ammissibile – esclusivamente riferito alle voci di rimozione e smaltimento amianto - non inferiore a € 50.000,00, quale limite minimo valido su cui applicare le percentuali di contribuzione in conto capitale previste. L’importo massimo concedibile di contributo è fissato a € 200.000,00 di cui una quota del 50% dovrà essere restituita a partire dal primo quinquennio dalla concessione per completare il rimborso entro i successivi cinque anni.

La compilazione della prenotazione on-line della domanda (“click-day“) potrà essere effettuata collegandosi al sito della Regione Emilia Romagna dal 23 settembre 2015 al 25 di settembre 2015, dalle ore 9 alle ore 18. Il fac-simile della prenotazione on-line della domanda sarà visibile sullo stesso sito almeno otto giorni prima dell’apertura delle procedure di prenotazione on-line.

E’ indispensabile disporre di un indirizzo di posta elettronica.
La graduatoria verrà predisposta dal Servizio competente entro 10 giorni dalla data di chiusura delle prenotazioni on-line.
I contributi verranno concessi secondo l’ordine cronologico di arrivo, verificando la documentazione progettuale completa che, al termine del “click-day”, sarà richiesta a quelle imprese che si collocheranno in posizione utile in graduatoria evitando, in questo modo, di appesantire inutilmente di adempimenti tutti i partecipanti al “click day”.

La documentazione richiesta dovrà essere presentata entro 30 giorni dalla data di ricezione della comunicazione esclusivamente attraverso le due seguenti modalità:

  • trasmissione su supporto cartaceo al seguente indirizzo:

Regione Emilia-Romagna
Direzione generale Ambiente, Difesa del Suolo e della Costa – Servizio Affari Generali, Giuridici, e Programmazione Finanziaria della Direzione Generale Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa
Viale della Fiera, 8
40121 – BOLOGNA (BO)

Sulla busta è necessario apporre la seguente dicitura: BANDO ECOINCENTIVI 2015.
Ai fini della verifica del rispetto del termine di inoltro farà fede la data di acquisizione al protocollo regionale.

  • trasmissione per via telematica in formato pdf e firmata digitalmente (art. 65 del D.Lgs. 07 marzo 2005, n. 82 “Codice dell’amministrazione digitale” – CAD) all’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) del Servizio Affari Generali, Giuridici, e Programmazione Finanziaria della Direzione Generale Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa aggambiente@postacert.regione.emilia-romagna.it

Tutti i documenti necessari alla compilazione e presentazione della domanda, e il relativo bando, sono disponibili nell’apposita pagina della Regione Emilia Romagna.