Le azioni dei firmatari del PAES raccolte in un monitoraggio in fase di ultimazione

11-11-2014

Aree Tematiche:
Le azioni dei firmatari del PAES raccolte in un monitoraggio in fase di ultimazione

Il Comune di Bologna sta realizzando per la prima volta un quadro complessivo di tutte le iniziative messe in campo dai principali soggetti del territorio per la lotta alle emissioni di anidride carbonica.
Nel maggio 2014, a due anni dall’approvazione ufficiale del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), il Comune ha avviato una prima indagine presso i circa 30 soggetti che hanno aderito al “Protocollo di intesa per l’attuazione del PAES”, con l’impegno di contribuire al raggiungimento degli obiettivi ambiziosi fissati dal Piano per il 2020.
Infatti, per ridurre almeno del 20% le emissioni di gas serra del territorio, gran parte delle misure e delle azioni intraprese hanno carattere di tipo diffuso ed è fondamentale e strategico il contributo della cittadinanza e dei diversi operatori economici del mondo del Commercio, dei Servizi e dell’Industria.

Questa prima indagine ha previsto incontri e contatti per la raccolta di dati ed informazioni sugli interventi realizzati da tutti i sottoscrittori del Protocollo e rappresenta un importante punto di partenza per la condivisione degli obiettivi futuri.
L’obiettivo del lavoro è quello di:

  • fornire un primo quadro delle azioni che i sottoscrittori del Protocollo stanno realizzando per ridurre le emissioni climalteranti, rendendo più sostenibile l’uso delle risorse energetiche;
  • rilevare le iniziative e i progetti dei sottoscrittori che possono essere diffusi e replicati sul territorio per generare un impatto più significativo in termini di riduzione dell’uso di energia e delle emissioni locali;
  • raccogliere proposte per favorire ulteriori collaborazioni e lo sviluppo di progetti tra i soggetti firmatari.

Si tratta di un lavoro preliminare al monitoraggio del PAES vero e proprio, che verrà condotto dal Comune di Bologna nel corso del 2015, e fornisce un primo quadro degli sforzi della città per rendere più efficiente l’uso dell’energia e ridurre le emissioni di CO2.

Questo lavoro verrà raccontato in un report di restituzione che conterrà le azioni di risparmio ed efficienza energetica avviate, realizzate e previste dai sottoscrittori del Protocollo nei settori Edifici residenziali, Terziario e produttivo, Produzione locale di energia, Mobilità e trasporti, Formazione informazione e comunicazione.

Il report è attualmente in fase di redazione e verrà presentato ai firmatari del Protocollo nel corso della riunione fissata per il 3 dicembre 2015 alla presenza di tutti i partner del PAES.

Il report completo verrà pubblicato sul sito del progetto PAES entro la fine del 2014.