Novità 2016: Incentivi fiscali per ristrutturazioni e riqualificazioni

01-12-2015

Aree Tematiche:
Novità 2016: Incentivi fiscali per ristrutturazioni e riqualificazioni

Gli interventi di ristrutturazione e di riqualificazione degli edifici costituiscono un forte investimento, che fortunatamente può essere abbattuto, anche significativamete, attraverso gli incentivi fiscali. Mentre è in via di conferma definitiva il rinnovo delle misure in vigore fino a fine anno per tutto il 2016, di seguito un riassunto, un breve indice di tutte le opportunità attive e quelle che dovrebbero partire dal primo gennaio 2016.
Per un orientamento e ricevere informazioni dettagliate in materia, è invece a disposizione di cittadini e imprese bolognesi il Punto Energia, uno spazio informativo presso gli uffici del Comune in Piazza Liber Paradisus.

 

Se metto mano all’edificio in cui abito o lavoro, quali sono gli incentivi di cui posso fruire?

Fino al 31 dicembre 2015 sono in vigore le detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie degli edifici residenziali (aliquota al 50% riservata alle persone fisiche) e le detrazioni per la riqualificazione energetica di tutte le tipologie edilizie (aliquota al 65% a cui possono accedere sia i cittadini sia le imprese). La proroga della “scadenza” di questi importanti benefici fiscali è stata inserita nella Legge di Stabilità, sebbene non abbia completato l’iter di approvazione.

 Rinnovo Incentivi |ristrutturazioni edilizie | PAES Bologna

  • 50% delle spese agevolabili, sostenute fino al 31/12/2016 (dal 1/1/2017 torna al 36%). L’imposto massimo su cui calcolare la detrazione è pari a 96.000 € per unità immobiliare (dal 1/1/2017 torna a 48.000 €)
  • Spese sostenute per interventi di ristrutturazione (manutenzioni ordinarie su parti comuni; manutenzioni straordinarie; opere di restauro e risanamento conservativo; lavori di ristrutturazione edilizia) effettuate su edifici residenziali o parti comuni di edifici residenziali
  • Detrazione (a beneficio di chi sostiene le spese, il proprietario o il titolare di un diritto reale di godimento) applicata sull’IRPEF
  • Ripartita in 10 rate annuali di pari importo
  • Questa misura copre anche interventi di risparmio energetico non agevolati dall’ecobonus
Rinnovo Incentivi |riqualificazioni energetiche | PAES Bologna

  • L’ecobonus prevede il 65% delle spese agevolabili sostenute fino al 31/12/2016
  • Gli interventi agevolabili devono portare ad una riduzione del fabbisogno termico dell’edificio (a questi sono stati recentemente aggiunti anche interventi per l’ombreggiamento) e devono effettuarsi su edifici esistenti o parte di essi dotati di impianto di riscaldamento (salvo per pannelli solari)
  • Detrazione dell’IRPEF o dell’IRES, può essere fruita da persone fisiche o da soggetti titolari di reddito di impresa, in qualità di proprietari o detentori dell’unità immobiliare
  • ripartita su 10 rate annuali di pari importo
  • Sono definiti valori massimi di detrazione diversi a seconda degli interventi agevolati.
  • dal 2016 può essere utilizzata anche da parte degli Istituti Autonomi Case Popolari sugli immobili di proprietà adibiti ad edilizia residenziale pubblica

 

Le altre agevolazioni

Rinnovo Incentivi |conto energia termico | PAES Bologna

  • Gli interventi realizzati da privati che prevedono il ricorso a impianti termici alimentati con fonti energetiche rinnovabili possono possono essere sostenuti anche con il meccanismo del Conto Energia Termico.
Rinnovo Incentivi |bonus mobili | PAES Bologna

  • Dal 2016 una misura a favore delle giovani coppie che possono fruire del cosiddetto “bonus mobili” – fino a fine 2015 utilizzabile solo se abbinato a interventi di ristrutturazione edilizia di vario tipo – sarà utilizzabile anche per il solo acquisto di mobili o elettrodomestici a basso consumo energetico per l’arredo della prima casa di proprietà (senza obbligo di ristrutturazione).
Rinnovo Incentivi |adeguamento sismico | PAES Bologna

  • Sono stati confermati anche gli incentivi per l’adeguamento sismico volti a mettere in sicurezza gli edifici esistenti.
Rinnovo Incentivi |Aziende| PAES Bologna

  • Le aziende emiliano romagnole che investono per l’efficientamento energetico dell’ambiente di lavoro o del processo hanno gli ultimi giorni del 2015 per presentare domanda di utilizzo del Fondo Energia.
  • Il meccanismo dei Certificati Bianchi (o Titoli di Efficienza Energetica) può essere applicato in particolari situazioni: occorre, infatti, poter avere l’appoggio di un soggetto che possa rendicontare i risultati di risparmio energetico conseguiti e incassare quindi il valore dei titoli, scambiati su apposito mercato.

 

Vuoi saperne di più?

 

Per approfondire l’applicabilità dei vari meccanismi incentivanti ai lavori che hai intenzione di fare in casa o nella sede della tua attività d’impresa, il PAES di Bologna mette a disposizione dei cittadini e delle imprese il Punto Energia.

A tua disposizione c’è un gruppo di professionisti del settore pronti a fornirti tutte le informazioni che stai cercando: gli interventi da attuare, le tecnologie da utilizzare e le fonti di finanziamento a cui ricorrere. Il servizio è completamente gratuito!

 

Telefona allo 051299233.

Richiedi un appuntamento con Punto Energia | PAES Bologna

Vai alla pagina introduttiva come riqualificare energeticamente un edificio.