Presentato il progetto Abitare Biotech

05-12-2014

Aree Tematiche:
Presentato il progetto Abitare Biotech

Si è tenuto oggi, 5 dicembre, dalle 15:00 alle 18:00 presso la Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio, il Convegno dedicato al progetto Abitare Biotech.

L’evento, dal titolo “Abitare Biotech: condomini eco-sostenibili, sicurezza, risparmio energetico e qualità della vita”, è stato organizzato dal Comitato Abitare Biotech in partnership con ANACI (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali Immobiliari). Presente in sala, oltre a Riccardo Malagoli, Assessore ai Lavori Pubblici, che ha tenuto il discorso di saluto da pare delle autorità, anche Francesco Burrelli, Presidente Nazionale di ANACI.

Ed è stato proprio quest’ultimo, nel corso della sua presentazione, a porre l’accento sulle potenzialità insite nel PAES e nell’impegno dei Comuni italiani che, lavorando insieme e attraverso accordi di partnership tra pubblico e pri vato, possono dare una spinta notevole verso il raggiungimento degli obiettivi del pacchetto UE 20-20-20. Burrelli ha poi ribadito la necessità di un radicale cambio nella forma mentis della cittadinanza nei confronti delle opportunità offerte dallo sviluppo tecnologico in campo edilizio ed impiantistico.

In tale frangente, sono proprio gli amministratori di condominio a dover assumere un ruolo di guida favorendo la diffusione di informazioni e conoscenza sui temi dell’efficienza energetica e della sicurezza nelle abitazioni.

Il convegno è poi proseguito con la presentazione del sistema di monitoraggio degli edifici che prende avvio dal check-up degli immobili per verificarne l’effettivo stato di salute. Al termine dello screening, ad ogni immobile aderente al progetto verrà assegnato un punteggio a cui corrisponderà l’assegnazione di un certo numero di girasoli. Gli immobili che riceveranno almeno tre girasoli, potranno affiggere la targa di Abitare Biotech all’ingresso. Quest’ultima, oltre a soddisfare i requisiti della legge n.220/2012, disporrà del grafico di Abitare Biotech e di un QR Code contenente tutti i dati sui consumi dell’immobile che potranno essere comodamente scaricati sui cellulari dotati di apposito lettore.

Tra gli obiettivi del progetto, oltre all’intervento sul patrimonio immobiliare italiano che secondo le parole di Francesco Venunzio, membro del comitato Abitare Biotech, “è in buona parte vecchio e obsoleto”, vi è il tentativo di rilanciare con forza l’economia e creare occupazione assicurando inoltre ai cittadini un alto standard di qualità della vita.

20141205_151744 20141205_155948 Convegno ANACI Abitare Biotech