Case: presentato il progetto per risparmiare energia

01-06-2013

Aree Tematiche:
Partner
Case: presentato il progetto per risparmiare energia

Presentato da Banca Popolare Emilia-Romagna, Unipol Banca, CNA, Unindustria Bologna e il Comune di Bologna il progetto “Servizi per l’efficientamento energetico delle unità immobiliari”.

Migliorare l’efficienza energetica delle abitazioni rappresenta uno dei principali obiettivi e ambiti di azione del PAES – Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile. Nel corso del Forum per la Concertazione del PAES che si svolse nel corso del 2012 e che coinvolse più di 150 organizzazioni, emersero con evidenza quali fossero i due principali limiti da superare per poter dare una spinta agli interventi sugli edifici residenziali: la difficoltà di accesso al credito e i tempi di ritorno troppo lunghi degli investimenti. Sulla base di queste considerazioni e con l’obiettivo di diffondere nelle singole abitazioni interventi di efficientamento energetico, Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, Unipol Banca, CNA e Unindustria Bologna, supportati da Indica, hanno costruito con il Comune di Bologna un’apposita proposta progettuale: i due istituti di credito – Unipol Banca e Banca popolare dell’Emilia Romagna – hanno sviluppato cioè una serie di prodotti finanziari ad hoc dedicati a soggetti privati che intendono fare degli interventi per migliorare l’efficienza energetica della propria abitazione, offrendo tassi agevolati e impegnandosi a concludere l’istruttoria relativa alla solvibilità del cliente entro 30 giorni dalla ricezione della documentazione completa. Le Associazioni di categoria si impegnano a stimolare l’adesione al progetto da parte di professionisti e di imprese che operano nel settore della riqualificazione energetica e a sostenerle durante l’attuazione del progetto, mettendo in atto un sistema di garanzia in merito alle qualifiche delle imprese stesse. Gli operatori che aderiscono al progetto offriranno agli interessati analisi energetiche degli edifici a prezzi agevolati detraibili dall’importo degli interventi. Gli interventi per il risparmio energetico possono, infatti, dare il loro miglior risultato se basati sull’analisi delle specifiche caratteristiche dell’unità immobiliare su cui si vuole intervenire e delle abitudini degli occupanti, perché solo così si può avere una soluzione veramente “su misura”. Dall’azione congiunta di più soggetti – Banca Popolare dell’Emilia-Romagna, Unipol Banca, CNA e Unindustria Bologna,  con il Comune di Bologna e il supporto di Indica – nasce quindi un progetto che rappresenta una importante svolta e il primo passo di un percorso che porterà a lavorare su progetti integrati di efficientamento energetico nei condomini.