Logo expo bolognafiere

Il Bio Diversity Park: BolognaFiere all’EXPO

18-06-2015

Aree Tematiche:
Soggetto Firmatario

Bacheca Progetto

Tipologia di intervento
Evento
Periodo
2014-2015

Descrizione Progetto

Il Parco della Biodiversità, insieme alla Mostra dell’Agrobiodiversità, al Padiglione del biologico, e al Teatro della Terra, rappresenta una delle grandi aree tematiche di EXPO che BolognaFiere ha progettato e realizzato nel grande cantiere di Milano.

Il progetto è stato realizzato grazie all’accordo e al riconoscimento ricevuto da EXPO, come suo Official Partner, e dai Ministeri dell’Agricoltura e dell’Ambiente, per l’organizzazione della manifestazione SANA, la piattaforma più importante di promozione del biologico italiano.

Il Parco della Biodiversità di BolognaFiere è anche il luogo della presenza ufficiale in EXPO del Ministero dell’Agricoltura e del Ministero dell’Ambiente e rappresenta i grandi temi della tutela dei parchi italiani e della conservazione del patrimonio dell’agrobiodiversità italiana.

Il progetto: Parco della Biodiversità e Padiglione del Biologico

Nel cuore dell’EXPO, da Palazzo Italia e dall’Albero della Vita, il Parco della Biodiversità  si apre come  una grande area verde di 8.500 metri quadrati, che arriva fino alla Porta Est di EXPO, nella quale si può passeggiare tra alberi piante e campi che mostrano i diversi esempi di coltivazione nella “agrobiodiversità” italiana.

Attraversare il parco è come visitare e vedere tutta insieme  la “fattoria biologica italiana”, le terre naturali e le colture  delle  grandi eco-zone del paesaggio italiano, dalla montagna alpina alla grande Pianura Padana, dall’area appenninica fino alle pianure e alle coste mediterranee, trecento specie di piante, tutte realizzate con i canoni della coltivazione biologica.

L’esperienza del Parco vuole mostrare e insegnare  concretamente il primo fondamento di una nuova agricoltura di cui le esperienze italiane possono essere  esempio e modello nel mondo. La ricchezza della biodiversità è funzionale allo sviluppo di una nuova agricoltura biologica, e l’agricoltura innovativa, sostenibile, biologica serve a preservare e rigenerare la biodiversità, la fertilità dei suoli, la sicurezza idrogeologica e le risorse idriche dei terreni, la bellezza dei paesaggi, la qualità del clima e dell’ambiente dei territori.

La Mostra dell’Agrobiodiversità, il Padiglione del biologico, il Teatro della Terra  

Nel Parco, all’interno della Fattoria Biologica di EXPO si trovano poi, come attorno ad un’aia, tre padiglioni. Il Padiglione della  Mostra della Biodiversità, realizzato dal Comitato scientifico costituito con la Facoltà di Agraria dell’Università di Milano e la collaborazione delle facoltà dell’Università di Padova e Bologna, ospita anche le aree di presenza del Ministero dell’Ambiente e dell’Agricoltura e vuole rappresentare l’impegno della ricerca per le nuove pratiche e tecniche per l’agricoltura e la produzione  biologica e innovativa. Da qui prendono il via le visite guidate e gli incontri con esperti e protagonisti che faranno “Lezioni di Biologico” a grandi e piccoli.

Il Padiglione del Biologico italiano all’interno del quale saranno presenti le più significative realtà del mondo del biologico italiano e della produzione al naturale finalizzate alla salute e al benessere. Qui i visitatori potranno trovare, provare e vivere il biologico nel “BioMarket” e in “Cucina e Pizza Biologica” due aree di ristoro situate accanto agli orti urbani e al verde della agricoltura di città, con il quale la fattoria biologica del parco della biodiversità finisce, o comincia, in corrispondenza della Porta Est di EXPO.

Infine, il Teatro della Terra, un Centro Convegni  di 200 posti che ospiterà la presentazione dei tantissimi e veri “custodi della terra” italiani:  gli agricoltori, le Associazioni e le imprese  impegnati nell’agricoltura  innovativa, nella produzione biologica e nelle tecnologie appropriate di cui hanno bisogno.

All’interno del Teatro, una serie di spettacoli dedicati a grandi eventi ed incontri con  i testimoni e i protagonisti della cultura e della lotta per “I diritti della Terra e i diritti alla Terra”, della salvaguardia, della biodiversità e  della sostenibilità.
Al termine (o all’ingresso) del Parco-fattoria, i visitatori avranno la possibilità di vedere vari esempi di orti e agricoltura urbana implementati a Milano e Bologna.

Oltre a FederBio, sono partner del progetto, e saranno protagonisti al Parco della Biodiversità e al Padiglione Biologico la Confederazione Italiana Agricoltori, l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica, le maggiori aziende del settore insieme a tantissime altre; cosi come anche FederUnacoma e Cosmetica Italia che vogliono rappresentare il nuovo anche delle imprese dell’agroindustria e della cosmetica nelle nuove tecnologie appropriate per l’agricoltura innovativa e per la produzione al naturale anche per bellezza e benessere. Anche Legambiente parteciperà con molte iniziative ed è giunta già  la importantissima adesione di Fiera di Norimberga, che organizza Biofach e il più importante network fieristico mondiale del settore, e di IFOAM, l’organizzazione mondiale per il biologico, cosi come del coordinamento delle Università italiane per EXPO e di altri importanti Centri di ricerca.

Galleria Progetto

Luoghi del Progetto