Banner_PuntoEnergia-01

Progetto Punto Energia

10-02-2015

Aree Tematiche:
Soggetto Firmatario

Bacheca Progetto

Tipologia di intervento
Servizio continuativo di informazione al pubblico e alle imprese del territorio di Bologna

Descrizione Progetto

Il Punto Energia è uno sportello informativo promosso e fortemente voluto dal Comune di Bologna.

Il servizio di sportello, rivolto a cittadini ed imprese a titolo totalmente gratuito, si pone l’obiettivo di fornire informazioni precise e dettagliate sul risparmio energetico sia dal punto di vista tecnico che economico.

Nello specifico, il Punto Energia si avvale del contributo di esperti in grado di fornire al cittadino un servizio di consulenza sulle seguenti tematiche:

  • le tipologie di interventi realizzabili per contenere i consumi di gas ed elettricità e per l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili;
  • le diverse tecnologie disponibili sul mercato per attuare tali interventi di risparmio energetico;
  • il sistema di incentivi applicabili ai diversi interventi: informazioni aggiornate su detrazioni fiscali, agevolazioni per l’uso di fonti rinnovabili, elenco dei bandi disponibili;
  • la valutazione del rapporto costi/benefici stimato in base ai dati relativi all’abitazione forniti dall’utente.

Il progetto trova le sue radici nella consapevolezza che un’informazione adeguata è lo strumento principale per la creazione di una cultura diffusa sul risparmio energetico. Promuovere la riflessione sul tema dello spreco di energia attraverso forme di dialogo diretto con esperti sul tema significa, infatti, favorire la realizzazione di interventi locali di miglioramento energetico che contribuiscano al conseguimento degli obiettivi del PAES. Fine ultimo e obiettivo strategico del Punto Energia è il conseguimento di una serie di obiettivi di risparmio energetico attraverso un minore consumo di combustibili fossili e, di conseguenza, la riduzione delle emissioni climalteranti.

Per la creazione del Punto Energia, il Comune di Bologna ha indetto nel 2014 una manifestazione di interesse alla quale hanno risposto CNA Bologna ed HERA, i cui rapporti con il Comune sono disciplinati da un’apposita convenzione della durata di due anni, a decorrere dalla data di sottoscrizione, e rinnovabili per un ulteriore biennio.

I tre soggetti coinvolti nel progetto (Comune di Bologna, CNA ed HERA) hanno ruoli e compiti ben differenziati.

Se il Comune, infatti, sostiene il progetto mettendo a disposizione gli spazi e realizzando l’attività di comunicazione necessaria a dare ampia informazione sul progetto, CNA – il cui target principale saranno cittadini e PMI – cura e conduce ufficialmente il Punto Energia anche attraverso la gestione delle richieste. In particolare, i suoi impegni si articolano nelle seguenti azioni:

  • Cna raccoglie i quesiti e le richieste di cittadini e imprese in tema di risparmio energetico;
  • li mette in contatto con gli esperti del Club Eccellenza Energetica Cna che danno tutte le informazioni utili sui temi proposti;
  • le risposte a cittadini e imprese vengono fornite durante appuntamenti concordati presso lo sportello Unico per l’edilizia;

Cna si mette a disposizione per intervenire nei quartieri e nelle assemblee di condominio facendo informazione sulle opportunità in tema di risparmio energetico e per conoscere le tecnologie per risparmiare energia e tenere sotto controllo i consumi.

Al fine di adempiere alle azioni descritte, CNA mette a disposizione le risorse umane necessarie, sia in termini di attività di segreteria che di personale tecnico qualificato.

Per quanto riguarda Hera, invece, il suo coinvolgimento nel progetto prevede tutta una serie di azioni mirate alla promozione dei “certificati bianchi”, anche attraverso sopralluoghi nelle grandi aziende. In particolare, gli impegni di Hera riguardano:

  • la predisposizione di materiale informativo e schede di raccolta dati attinenti il tema dei “certificati bianchi”;
  • l’impegno a fornire per via telematica o telefonica, entro quindici giorni lavorativi dal ricevimento della scheda di raccolta dati compilata dalle aziende interessate, servizi informativi alle aziende interessate al tema certificati bianchi fino ad un massimo di tre contatti alla settimana;
  • la previsione di sopralluoghi presso le aziende interessate di cui al punto precedente e realizzare una analisi energetica semplificata gratuita finalizzata alla presentazione della domanda per l’ottenimento dei certificati bianchi;
  • il contatto, per una prima informativa telefonica ed entro 6 mesi dall’avvio del progetto, con tutte le aziende aventi consumi annuali superiori a 4 milioni di kWh di energia elettrica e a 2 milioni di mc di gas;

Il Punto Energia è incardinato nelle attività dello Sportello Unico per l’Edilizia del Comune di Bologna che ha sede in Piazza del Liber Paradisus 10, a Bologna.

Cittadini e imprese possono fruire del servizio del Punto Energia inoltrando le proprie domande attraverso un modulo reperibile e compilabile sia in forma cartacea presso lo Sportello Edilizia del Comune, online nell’apposita sezione del sito www.paes.bo.it o telefonando allo 051 299233.

Una volta ricevuto il modulo, lo staff del Punto Energia conta l’interessato per proporre alcune date utili ad incontrare il tecnico specializzato selezionato in base alle richieste avanzate.

Il numero telefonico dedicato, messo a disposizione da CNA, è in funzione dal lunedì al giovedì dalle 11:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 17:30. Nei restanti orari e giorni c’è un risponditore automatico che ricorda agli utenti le fasce di reperibilità e comunica l’indirizzo della pagina web da cui è possibile inviare autonomamente i propri quesiti.

Una volta raccolte tutte le richieste, il personale del Punto Energia valuta, assieme agli utenti che esprimono esigenze informative molto simili tra loro, se organizzare appuntamenti individuali (di durata temporale più limitata) o se condividere l’approfondimento con altri utenti, in modo da avere più tempo a disposizione e confrontarsi con situazioni similari. Tutte le richieste vengono soddisfatte entro 15 giorni dal ricevimento della scheda compilata, per mezzo di contatti telefonici o telematici.

La data di avvio del progetto, fissata per il 9 febbraio 2015, è stata scelta in coincidenza della settimana in cui si celebra l’undicesima edizione di M’Illumino di Meno, la nota campagna radiofonica, ideata da Caterpillar, dedicata alla sensibilizzazione sui temi legati al risparmio energetico, alle energie rinnovabili e alla sostenibilità.

Galleria Progetto

Luoghi del Progetto

Sede del Comune di Bologna

Piazza Liber Paradisus, 10, Bologna, Italia

Sede dello Sportello Unico per l'Edilizia del Comune di Bologna.