SWITCH Bologna cambia energia

11-10-2013

Aree Tematiche:

logo_switch

Lo scorso 18 e 19 ottobre 2013 si è svolto Switch – Bologna cambia energia:  l’evento dedicato all’innovazione e alla sostenibilità.

Si è concluso lo scorso sabato 19 ottobre 2013 “Switch – Bologna cambia energia”, manifestazione promossa dal Comune di Bologna, Urban Center Bologna, Fondazione Climabita e SRI Group e patrocinata da Regione Emilia Romagna, Provincia di Bologna e KyotoClub. 

Obiettivo di Switch è stato quello di promuovere una manifestazione incentrata sui temi dell’innovazione e della sostenibilità declinati secondo le indicazioni del PAES e del progetto Bologna Smart City.

Switch ha inteso dare visibilità ai casi di successo nei settori PAES per un positivo effetto virale. Intende creare un ponte naturale con Fiera District all’interno del grande tema Bologna Smart City e, non ultimo, intende valorizzare e dare un giusto risalto mediatico alle iniziative della città in un’ottica di sinergia metropolitana.

Con due giorni di eventi e convegni – venerdì 18 e sabato 19 ottobre – tra Sala Borsa, Piazza del Nettuno e Piazza Re Enzo – Switch si è presentato ai cittadini e al settore business per rafforzare il concetto che “il cambiamento nasce da noi”. Quindi convegni, workshop dedicati, laboratori ed attività per bambini e ragazzi, spettacoli e vernissage. 

Per saperne di più: 
comunicato stampa 
> programma switch 
> programma switch_satellite

Tutti gli aggiornamenti anche su twitter  #switch2013 e su Facebook alla pagina di Urban Center Bologna.

Iniziativa promossa con il supporto di Aeroporto Bologna, TPER, CNA, UNINDUSTRIA Bologna, Gruppo HERA, CPL Concordia, Gruppo 3Elle, SIRElle, LF Arredo Legno, Coop e Knauf Insulation nonché al contributo prezioso ed essenziale di tutti i supporter quali Fondazione Marino Golinelli e Laboratorio Start, Fondazione Villa Ghigi, Le Ali Cà Shin, Show Room Energia e Ambiente, AlmaCube, L’Altra Babele, l’Associazione La Nottola, l’Associazione Piccolo Formato, l’Ordine degli Architetti, l’Ordine dei Dottori Commercialisti, il Collegio dei Periti di Bologna e tanti altri importanti attori.